lunedì 22 settembre 2014

Big-Ben "Barbados" 647



"Un prezzo elevato è pur sempre indice di qualità"
 
Questa è una precisa convinzione che spesso attanaglia la logica di noi italiani.
Ebbene si, anch'io spesso mi ritrovo a precipitare in questo baratro... E sento puzza di bruciato quando una bella radica ha dei prezzi da me ritenuti troppo bassi rispetto alle normali linee di mercato.
Fortunatamente, a volte, si riesce a rinsavire e a riscoprire che spesso le cose non stanno proprio così.
Questo preambolo solamente per raccontarvi quanto mi è accaduto con una delle mie nuove pipe.

Qualche tempo fa ho ricevuto in dono una Big-Ben "Barbados".
Le Big-Ben sono pipe di produzione olandese ch'io stesso non ho mai deciso di prendere in considerazione.
Il motivo??
È presto detto: non le ritenevo pipe di una certa qualità.
Ma ormai questa olandese era tra la mie mani. Me ne sarei dovuto disfare? No, non mi sembrava corretto dato che era pur sempre un regalo e, in quanto tale, degno comunque d'apprezzamento.
A quel punto ho deciso di ricorrere al web per meglio documentarmi su questo brand a me quasi totalmente sconosciuto.... E ricerca dopo ricerca ho scoperto che la loro azienda, facente parte del marchio "Gubbels", è una delle più innovative a livello europeo e in assoluto tra le meglio gestite. Le loro radiche sono esclusivamente calabresi e toscane. Ottime notizie.
 
Ma torniamo a noi.
La Barbados in questione è una pipa molto compatta, egregiamente rifinita, totalmente (e forse è un caso) esente da stuccature, pratica e dall'aria quasi giocosa. Una "tomato" davvero ben realizzata e già fornita dell'essenziale: nella sua confezione sono presenti 4 scovolini, 2 filtri al carbone attivo (eh si, all'interno del bocchino in metacrilato è presente l'amata/odiata sede da 9mm) e un adattatore per fumare senza filtro che ho immediatamente inserito nell'apposito alloggio.
Se, da una parte, il suo aspetto puramente estetico aveva colpito la mia attenzione, dall'altra restava comunque viva l'incertezza sulla qualità della fumata.
Ho deciso di metterla alla prova per scoprire fino a che punto potesse essere affidabile: è stata messa sotto torchio e senza sosta con 5 fumate quotidiane per almeno una decina di giorni. Un rodaggio lampo, stressante e duro, esclusivamente a base di "Trinciato Forte" e "Cimette Toscani".
Fin dalle prime pipate, complice anche il pretrattamento del fornello, non ho riscontrato saporacci strani o anomalie di sorta: fumate asciutte, pulite e di semplice gestione. La particolare conformazione tendenzialmente semisferica del fornello (caratteristica che adoro e che ho apprezzato in altre pipe come le 80's di Peterson) mi ha sempre permesso di bruciare agevolmente il tabacco fino in fondo, senza spegnimenti inaspettati, godendomi a pieno la fumata. La radica si è dimostrata di buona qualità e ad oggi, a rodaggio più che ultimato, non ha ancora dato un minimo segno di cedimento. Una vera stacanovista.
Nonostante tutto un difetto sono riuscito comunque a trovarlo... Ma non di tipo costruttivo.
Il neo a cui faccio riferimento, relativo al filtro da 9mm, è nell'adattatore che purtroppo non rimane ben saldo nel suo alloggio e tende ad avere un certo gioco. Il problema è stato celermente risolto acquistando per pochi spiccioli un riduttore dotato di o-ring.
Mettendo da parte questo piccolo e irrilevante inconveniente devo ammettere di aver trovato in questa Big-Ben una elevata praticità: una semicurva lunga appena 11cm che si sposa alla perfezione con i ritmi della mia vita quotidiana. È una delle mie pipe predilette per le fumate disimpegnate o durante gli spostamenti in auto.
Volendo giungere ad una conclusione non posso far altro che confermare quanto fossero sbagliate le mie idee iniziali nei confronti di questo brand che, quasi certamente, meriterebbe delle attenzioni maggiori.
Il mio scetticismo è stato smentito e ne sono contento.
Con una Big-Ben bastano 90€ per godersi delle buone fumate...
E se per caso perdiamo la pipa?? Nessun problema: per quelle cifre non ne facciamo un dramma e male che vada possiamo sempre riprenderne una.