venerdì 12 dicembre 2014

Reverse Calabash: moda e necessità

Dalla mia collezione: GETZ Calabash Inside
 
 
Da un paio d'anni a questa parte si è potuta notare una crescente proliferazione di pipe dotate dell'ormai arcinoto sistema calabash. Inutile starvi a spiegare di cosa si parli dato che ormai tale sistema è stato ampiamente sdoganato ovunque.
Il merito forse, oltre ad essere legato ad un vero e proprio vantaggio in fase di fumata, è da ricercarsi anche nel web e nel forte passaparola che i vari forums (e blog) son stati capaci di creare.
 
Alla base di una reverse c'è per forza di cose una pipa di tipo chubby e di certo non potrebbe essere diversamente. Parliamo di uno shape apprezzato ma non osannato dall'intera platea e che, grazie anche a questo nuovo accorgimento, sta vivendo una vera e propria rinascita sul mercato.
Da Alpascià: Ascorti Gimli
Molti artigiani, da Radice al Duca, da Ascorti a Negoita, abbandonando per qualche istante le linee più morbide e classicheggianti tipiche dell'immaginario pipico, hanno saputo dar vita con le loro "aerocreazioni" ad un nuovissimo status symbol.
Prima del loro avvento l'unico modo per garantirsi una fumata in radica tendenzialmente più fresca era quello di ricorrere alle System di casa Peterson: un sistema che "potrebbe" essere affiancato a quello delle reverse ma allo stesso tempo con le dovute precauzioni. La differenza, a mio avviso, sta proprio nella resa: una reverse, data la camera di espansione ben maggiore, riesce a garantire una freschezza sicuramente più accentuata e netta se paragonata alle irlandesi e con una produzione di condensa nettamente inferiore.
 
Bisogna ammettere però che questa corsa verso la ricerca della fumata freschissima ha spesso portato anche alla realizzazione di forme che con la pipa hanno davvero poco a che fare: spesso sgraziate, pesanti e con tanta goffaggine addosso. Ma questo non mi stupisce affatto. Basta tornare indietro con gli anni e pensare un attimo, facendo un parallelismo, a cosa accadde a livello cinematografico (nel 1964) dopo il celebre "Per un pugno di dollari" di Leone: una miriade di western (da quattro soldi) invasero la nostra penisola con il tentativo di cavalcare l'onda di successo del genere... Spesso con risultati assolutamente disastrosi.
Da Neatpipes: Radice Aerobilliard
Si, bisogna ammettere che anche le reverse calabash, nate sicuramente con le migliori intenzioni, sono state vittime di questo fenomeno che ci ha portato spesso a sorridere disgraziatamente dinanzi a certe "presunte e mancate" opere d'arte.
Ma torniamo a noi.
Di pipe con sistema calabash ne posseggo ben 4: due in radica e due in quercia fossile e devo ammettere che la loro efficacia e la loro funzionalità (soprattutto per quelle in radica) è notevole, non ci sono dubbi. Allo stesso tempo però mi sento di aggiungere che quella delle reverse non è per me una vera e propria necessità... Bensì un'alternativa. Una bella e semplicissima alternativa. Nulla di più. Nulla di meno.
Ho fumato per anni senza sentirne il desiderio e oggi, possedendole, mi rendo conto che il loro utilizzo è per me piuttosto marginale: le mie preferenze, in un modo o nell'altro, finiscono per tornare sempre verso le pipe di costruzione classica, certamente più pratiche e comode (e altrettanto degne d'attenzione).
Ma sia chiaro: il mio interesse non è quello di denigrare le reverse, anzi, le apprezzo molto e ne ammiro l'idea e la funzionalità... Ma tutto sommato, a mio avviso, stanno seguitando a produrne si per il vantaggio che offrono, ma anche perchè è assai fruttuoso "appoggiarsi" sulla moda del momento... E non c'è nulla di sbagliato nel volerne cavalcare l'onda... A patto che le linee proposte non escano fuori dai binari della decenza.
 
Alla fin fine ciò che davvero conta è la soddisfazione finale del fumatore. Se oggi le pipe dotate di camera d'espansione continuano ad assicurarsi una buona fetta di mercato un motivo c'è, ma per ora preferisco accontentarmi dei cannelli con forature di stampo "tradizionale".
Ad ognuno le sue sagge conclusioni.
 
Dalla mia collezione: PipaCiRO morta reverse