venerdì 16 gennaio 2015

FatmOm pipes

 
Da un'idea del mio amico Simone, titolare della "Tabaccheria del Corso" di Rimini, prende vita questo marchio del tutto nuovo e inaspettato.
Quello di mettere in attivo un personalissimo brand, effettivamente, era un obiettivo che Simone stava portando avanti da tempo e che finalmente ha preso forma.
Per ora gli shapes messi a disposizione nel suo store sono esclusivamente in finitura "smooth" ma a breve arriveranno anche un po' di doverose sabbiature.
Attualmente non ci è ancora concesso sapere quali mani esperte si celino dietro la realizzazione di queste creature, ci basta sapere che l'artigiano in questione opera nel settore italiano da più di vent'anni.
Chissà, forse tra qualche tempo avremo modo di scoprire qualcosina in più.
FatmOm "King"
Le prime pipe che ho avuto modo di visionare lasciano ben sperare: bella radica (di provenienza toscana con stagionatura di almeno tre anni) e forme abbondanti e carine. Il bocchino è in metacrilato con punzone in argento.
Il marchio, "FatmOm", nasce da un accostamento particolarissimo che ci porta indietro negli anni, ai periodi in cui in America le grandi case coloniali erano amministrate alla perfezione da quelle simpatiche "donnone" di colore capaci di mandare avanti un intero reggimento senza necessariamente aver bisogno di aiuto. Alla base di tutto vi è quindi l'intenzione di proporre una pipa si cicciottella ma pronta a dimostrare una valida resa sotto ogni fronte, con delle forature cannello/bocchino rispettivamente da 3,5mm e 3mm che concedono un buon flusso di fumo ad ogni singola boccata.
Il prezzo è assai interessante e alla portata di qualunque tasca.
 
Il grading utilizzato (con relativi prezzi) è il seguente:
- JACK: sabbiate colorate ( da 90€ a 120€)
- JOKER: sabbiate natural virgin (da100€ a 130€)
- QUEEN: lisce (da 110€ a 150€)
- KING: lisce top level (da 160€ a 190€)
 
Non ci resta altro da fare: prenderne una e valutarne le effettive doti.
Un marchio in più non fa mai male.
 
FatmOm "Queen"