lunedì 19 gennaio 2015

Giacomo Penzo: le ultime dal blog

Bulldog Reverse by Penzo
 
Era da un po' di mesi che Giacomo Penzo non aggiornava il suo blog aggiungendo nuove immagini relative alle sue creazioni.
Proprio qualche giorno fa, parlando con lui al telefono di pipe varie ed eventuali, gli ho consigliato di non trascurare quell'importantissima vetrina e di tornare a pubblicare un po' di scatti deliziosi... E devo esser stato preso in parola dato che nel giro di pochissimo sono stato accontentato.
Long shank rhodesian
Penzo è uno di quei giovani emergenti che seppe destare fin da subito la mia attenzione: shapes interessanti, molto variegati e realizzati con l'occhio attento di chi bada alla proporzione e al raggiungimento di un ottimo bilanciamento. Alcune delle sue "reverse" sono tra le più belle realizzate in Italia negli ultimi tempi (merito che condivide, a mio avviso, con Graziano Tendi): mai scontate, mai banali.
Un artigiano che va seguìto e che mostra di migliorare giorno dopo giorno.
Nell'ultimo aggiornamento del suo blog mi sono soffermato ad ammirare con piacere una billiard con bocchino in cumberland nero/verde caratterizzata da una linea sobria e molto delicata, davvero una bella radica . Me ne sono innamorato, lo ammetto.
Altrettanto interessante una rhodesian che si lascia notare per via di un cannello più lungo del solito, cosa non sempre visibile in uno shape del genere. Il risultato con questa soluzione non è affatto male e in accoppiata con quel sandblasting molto "soft" prende vita una pipa di notevole fattura.
Se torno indietro nel tempo a rimirare le sue prime opere è innegabile constatare di quanto il "ragazzo" sia maturato e cresciuto da un punto di vista manuale... E soprattutto mentale.
Una maturazione, la sua, estremamente costante, lineare, senza fasi di stop, tipica di chi ha voglia di migliorarsi continuamente ponendosi alla ricerca della più giusta e sana evoluzione.
Il futuro è tutto suo...
 
Una billiard degna del più totale innamoramento